Le recensioni di Specchio Quotidiano: “Il muro del nord” di Dragan Velikic

Dragan Velikic rappresenta a pieno titolo una delle voci più interessanti e originali della letteratura mitteleuropea contemporanea. Il suo vissuto prima da oppositore convinto al regime di Milosevic, poi da esule, testimone lontano, ma presente negli anni della guerra fratricida scoppiata nella ex Iugoslavia, ne fanno uno degli autori più amati e apprezzati dal pubblico del proprio paese, dove ritornò nel 2002.

Proprio da questa sanguinosa guerra, trae spunto il suo ultimo romanzo “Il muro del nord”, uscito nelle librerie a febbraio, che racconta la fuga dai bombardamenti di Belgrado, di una donna decisa a raggiungere il marito a Vienna. Il libro è un bizzarro alternarsi di contemporaneità e di voli a ritroso nel tempo, in un gioco di rimandi simbolici e coincidenze reali, con destini che si incrociano nel cuore di un Mitteleuropa che va scomparendo.

Velikic nella sua opera, ricca di prosa sensuale e raffinata, ci accompagna in un viaggio lungo tutto il Novecento, nei mondi letterari che lo caratterizzarono, attraverso i personaggi e gli eventi che cambiarono il corso della storia. Olga, la protagonista, ex bibliotecaria di Belgrado, nella sua continua ricerca e nel suo girovagare, diviene il tramite che unisce i vari universi, tra il fascino di Vienna, la Pola segreta e la Trieste asburgica.

L’autore – Dragan Velikic è nato a Belgrado dove è ritornato nel 2002. Ha ricoperto fino al 2009 l’incarico di Ambasciatore della Repubblica di Serbia in Austria. Ha all’attivo decine di romanzi, due raccolte di racconti e quattro di saggi letterari dedicati a autori famosi. Attualmente vive a Belgrado dove fa lo scrittore a tempo pieno, lo testimoniano i numerosi premi e riconoscimenti che ha ottenuto meritatamente in questi anni. Tanto per citarne alcuni, il premio Mesa Selimovic, massimo riconoscimento letterario per i paesi della ex Iugoslavia e il prestigioso premio NIN in patria. “Il muro del nord” di Dragan Velikic, Zandonai editore, pagine 225.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>