Matt Groening confessa: La “vera” Springfield? E’ in Oregon – PHOTOGALLERY

Chi, tra i fan della famiglia Simpson, non è mai andato a cercare su qualche mappa la posizione di Springfield, la cittadina americana in cui è ambientato il più famoso cartoon degli ultimi anni? Da sempre aleggiava il mistero: quale delle 53 città degli Stati Uniti che portano lo stesso nome è quella “vera”? Tutte e nessuna, come si vede dalle foto scattate per comparare i disegni con la cittadina reale, dove ha sede un museo in cui è custodita la copia del celeberrimo divano di Homer.

Guarda la photogallery

Matt Groening, il “papà” della famiglia Simpson, che da 22 anni domina il piccolo schermo (al cinema ha invece sbancato con il lungometraggio uscito nel 2007), ha confessato ieri allo Smithsonian Magazine che la sua fonte d’ispirazione è la Springfield dell’Oregon, confinante con la più famosa Eugene (capoluogo della Contea di Lane), e che dista 160 chilometri a sud dalla sua città natale, Portland. “Springfield è uno dei nomi più comuni per una città degli Stati Uniti. In previsione del successo della serie – ha detto l’autore – ho pensato che poteva essere forte: tutti penseranno che parlo della loro città, e così è stato”.

Più volte nel corso degli anni, infatti, sono state diverse le Springfield che hanno promosso la serie tv, nonostante i gravi disagi e contraddizioni da essa evidenziati. Per la première del film nel 2007 la Springfield del Vermont vinse contro altre 13 località omonime. “Non mi soffermo sulla cose cattive – ha detto Neil Laudati, community-relations manager della Springfield dell’Oregon – Ovviamente non abbiamo una centrale nucleare e un sacco di altre cose presenti nei Simpson. Quello che abbiamo sono molte famiglie di operai che vanno in chiesa ogni settimana e cenano insieme. Questo è esatto”. Un guizzo d’orgoglio ha però attraversato la cittadinanza: “Oh, Ok, we knew that”. “Oh, ok, lo sapevamo già”, ha commentato Laudati, affermando che Groening sin dall’uscita del film nel 2007 aveva rivelato la sua fonte d’ispirazione per il cartoon.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>